Livio Argentini, uno dei protagonisti di Controeccellenza, docufilm realizzato da PortoIdee, in cui si raccontano le storie di coloro che hanno raggiunto i massimi livelli nei loro settori.

Questo è proprio il caso di Livio Argentini, un professionista che possiamo definire un Artigiano del Suono. È stato infatti uno dei primi ad acquistare la strumentazione necessaria per effettuare misurazioni precise, che poi hanno portato alla costruzione di equalizzatori e preamplificatori di altissimo livello.

Un Artigiano del Suono appunto, questo è ciò che Livio Argentini è oggi, riconosciuto da tutti gli addetti ai lavori e da chiunque abbia provato (o semplicemente ascoltato) i suoi macchinari, uno dei migliori costruttori, non solo in Italia ma anche all’estero.

Livio Argentini, nel corso della sua lunga vita professionale, ha collaborato con riviste specializzate di settore nella scrittura di articoli scientifici sulle misurazioni da lui stesso effettuate, poi ha iniziato a costruire equalizzatori e preamplificatori, sia di serie sia personalizzati per le più svariate esigenze. Macchinari che sono ancora utilizzati in alcuni degli studi di registrazione più importanti, come la RAI, l’RCA o Radio Vaticana.

I banchi audio costruiti da Livio Argentini sono frutto dei tanti anni di studi da lui stesso condotti e garantiscono una lunghissima durata ed efficienza, con una manutenzione minima e poco onerosa, ulteriore garanzia della qualità con la quale i macchinari audio di Livio Argentini sono costruiti.

Lo studio, la dedizione e la ricerca che Livio ha negli anni coltivato nel suo lavoro sono per i suoi clienti la certezza di rivolgersi ad una persona capace e competente, per noi e nell’ambito di Controeccellenza, dedizione significa passione per ciò che si fa, studio e ricerca possono essere sinonimi di una passione smisurata, applicata in tanti anni e nonostante difficoltà e momenti di stress. Ecco perché Livio Argentini è una delle nostre Controeccellenze, un professionista che studiando tutta la vita ed applicando i dati da lui stesso raccolti è riuscito a realizzare macchinari di primissimo livello.